INCONTRO TECNICO – LEGGI PER IL SETTORE VITIVINICOLO

evento vino

“La produzione vitivinicola e tutto il territorio dei Colli Euganei sono una risorsa preziosa che dev’essere assolutamente valorizzata e tutelata.” E’ il messaggio più netto e condiviso al termine del confronto tenutosi lunedì mattina presso la sede del Consorzio Volontario per la Tutela dei vini Colli Euganei tra la deputata Silvia Benedetti e gli operatori del settore vitivinicolo. Tra loro anche Matilde Poggi presidente della FIVI, Franco Zecchinato della cooperativa bio El Tamiso, Marco Sambin Presidente del “Biodistretto Colli Euganei” oltre a Marco Calaon e Andrea Gianesini rispettivamente Presidente e Segretario del Consorzio.

“Un’occasione veramente utile e importante -sottolinea la deputata- per raccogliere le istanze di chi quotidianamente vive queste realtà, nel tentativo di potergli dare voce nelle sedi istituzionali dove, nel bene e nel male, se ne determinano molti aspetti rilevanti.”

“Quella sui Colli Euganei -prosegue Benedetti- è una produzione che non ha nulla da invidiare a marchi e provenienze molto più prestigiose in Italia e all’estero. E’ una produzione per di più basata su piccole e medie aziende che vanno tutelate per l’eccellenza del lavoro che portano avanti, tenendo conto che le loro capacità non possono essere soffocate da una burocrazia inefficiente o su misura per i grandi produttori. Inoltre sempre più bisognerebbe sviluppare una visione d’insieme delle ricchezze di territori come questo, nei quali, ad esempio, il settore vitivinicolo deve svilupparsi di pari passo con l’offerta turistica per le bellezze naturalistiche e storiche. Da questo punto di vista, sui Colli Euganei sono già sulla strada giusta in quanto nella sede del Consorzio è stato realizzato il Museo del Vino Colli Euganei, vero e proprio biglietto da visita del territorio e dei vini in esso prodotti. Non ultimo il fatto che la zona è anche un Parco Regionale.

Da qui la necessità, tra le più stringenti emerse dalla discussione con gli imprenditori, di arrivare ad una legge per riconoscere e incentivare l’enoturismo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...