CETA, COZZOLINO /BENEDETTI (M5S): PD IN PIAZZA CON AGRICOLTORI MENTRE IN AULA VOTA LA LEGGE

“Siamo tornati ai tempi del PD di lotta e di governo: da una parte alcuni suoi esponenti vanno in piazza a manifestare contro il trattato CETA, dall’altra in Parlamento gli altri lavorano per la sua ratifica.”

E’ sferzante il commento dei deputati Emanuele Cozzolino e Silvia Benedetti del MoVimento 5 Stelle   alla decisione dei consiglieri regionali democratici Stefano Fracasso e Graziano Azzalin di scendere in campo a fianco degli agricoltori che manifestavano stamane dinanzi a Montecitorio contro il Trattato di libero scambio tra UE e Canada.

19657474_784201695084824_8020372214425271424_n

“Forse – continuano i parlamentari – siamo tornati davvero ai tempi dell’Unione, in cui c’erano ministri in piazza che protestavano contro lo stesso Governo di cui facevano parte. Una schizofrenia nata dal corto circuito renziano che ha portato l’erede di PCI e DC a sposare posizioni turboliberiste, come quelle che vorrebbero sacrificare ogni cautela in materia di salute, tipicità ed ambiente pur di spalancare le porte al libero commercio col Nord America. Il MoVimento  5 Stelle senza divisioni si contrappone con coerenza a questo disegno volto a spazzare via ogni regola per lasciare terreno libero alle multinazionali. Tutto il lavoro fatto in anni per la tutela del Made in Italy, della sua qualità e specificità rischia infatti di venire vanificato per fare spazio agli interessi di pochi che intendono demolire ogni steccato a servizio della massima standardizzazione. Il Partito Democratico deve essere coerente con sé stesso: o segue la linea della sua dirigenza e del suo segretario, facendo gli interessi di coloro che, con la scusa del commercio, premono per eliminare le norme a tutela dei consumatori e dei produttori di qualità oppure può andare in piazza e dirsi a favore degli agricoltori veneti e ai marchi del nostro territorio. Fare questi giochetti ipocriti basati sul più cinico cerchiobottismo non serve ad altro che a restituire l’immagine di un PD in piena crisi d’identità. E un tale partito, che è in preda alla confusione non ha ricette né per il Veneto né per il nostro Paese.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...